Occultazione delle Pleiadi da parte della Luna

occultazione pleiadi

Ore 19:50 – Canon 40d + 100-400mm

Ieri 21 febbraio 2010 i soci dell’UMAC si sono ritrovati all’Osservatorio del Liceo Scientifico “N.Cortese” per seguire il fenomeno dell’occultazione delle Pleiadi da parte della Luna crescente. Il fenomeno riguardava soprattutto la stella Merope. Merope, facente ovviamente parte dell’ammasso delle Pleiadi presenta una magnitudine di 4,10 ed è la più fioca rispetto alle altre che compongono l’ammasso. Il sole sorgeva alle 6:51 e tramontava alle 17:41; i soci infatti, presenti all’Osservatorio dalle 17:00 hanno fatto in tempo anche ad osservare l’astro e a notare le macchie presenti sulla sua superficie. La Luna, gibbosa crescente, invece sorgeva alle 9:56 e calava alle 0:23. Il vento soffiava da W/SW (18km/h) la pressione era di 1450 m e la visibilità si manteneva in buone condizioni fino alle 19:00. Alle 18:06 appariva Sirio a S/SE e, dopo un quarto d’ora circa, Aldebaran a 7/8° dalla Luna, parte di Orione a S/SE, Procione e Marte a 10° circa dalla stella della costellazione del Cane Minore. Alle 18:30 era visibile tutto Orione con una temperatura attorno ai 10° C e un’umidità che si attestava all’88%.

Marte alla minima distanza dalla Terra

Marte

Ogni circa 26 mesi Marte raggiunge l’opposizione, portandosi così alla minima distanza dalla Terra consentita in quel periodo dalla geometria delle orbite dei due pianeti. Un pianeta esterno si dice in opposizione quando si trova opposto al Sole rispetto alla Terra e cioè quando, nell’ordine, Sole, Terra e Pianeta (nel nostro caso Marte) si trovano allineati. Quando un pianeta è in opposizione si trova nelle migliori condizioni di osservabilità, essendo nel punto più vicino alla Terra e diametralmente opposto al Sole, è visibile per tutta la notte ed ha un diametro apparente ed una luminosità maggiori che in altri periodi. A causa della notevole eccentricità orbitale (e=0,093) del pianeta, le opposizioni di Marte possono portare a delle minime distanze che variano tra un minimo assoluto di circa 55,8 milioni di chilometri (raggiunto nella storica “grande opposizione” del 27 agosto 2003)   a quello di circa 100 milioni di chilometri, proprio delle cosiddette opposizione afeliche (quelle che si verificano con Marte nei pressi del suo afelio).

Eclisse anulare 15/01/2010

Eclisse di sole anulare  15 gennaio 2010 ll  primo evento astronomico del 2010 è stato un Eclisse Anulare di Sole , parziale per le regioni meridionali dell’Italia nelle fase finale.La frazione oscurata è massima nell’istante della levata, quindi diminuisce gradualmente  con l’alzarsi del Sole rispetto all’orizzonte. Purtroppo l’alba del 15 …

ECLISSI LUNARE 31/12/09

L’ECLISSI LUNARE DI FINE ANNO L’evento finale dello straordinario Anno Internazionale dell’Astronomia 2009 è stato un Eclisse parziale di Luna. Il fenomeno è stato condizionato da un tempo incerto per le regioni meridionali , ciò nonostante Filippo è riuscito a fotografarlo con interessanti risultati come si evince da alcune foto …

Il cielo di Pietraroja 1°star-party

Il 28 agosto 2009 si è svolta a Pietraroja -BN- una conferenza di Astronomia tenuta dal Prof. Maddaloni , presidente dell’UMAC, in collaborazione con la locale Pro-loco.     1°STAR-PARTY di Pietraroja
Il tema: Il cielo estivo , Giove , Luna e Andromeda.
Dopo la conferenza è seguita una bruschettata organizzata nei pressi del PALEOLAB dove è custodito ” CIRO” il cucciolo di dinosauro ritrovato alcuni anni or sono.

Inaugurazione Planetario

Inaugurato il Planetario illuminato autocostruito Giovedì 11 giugno, all’interno della manifestazione “Serata sotto le stelle”, è stato inaugurato presso la nostra sede il planetario illuminato. Il planetario, frutto dello studio e dell’opera dagli alunni del liceo Sientifico “N. Cortese”, che hanno preso parte al PON di astronomia, in collaborazione ai …